Archivio News

21-06-2018

Il Prof. Tiribelli in visita all'Università di Praga


Il DS Claudio Tiribelli si trova in questo periodo all’università di Praga come visiting professor. L'Università Carolina di Praga, chiamata anche più semplicemente Università Carolina oppure Università Carlo IV è la più antica ed importante università della Repubblica Ceca. Fondata nel 1348, è stata una delle prime università del Sacro Romano Impero e dell'Europa centrale in generale.

Nel mondo accademico, è considerato visiting professor o professore ospite uno studioso che passa su invito dell’università ospitante un periodo di tempo in un'università straniera. Lo status di visiting professor si ottiene grazie a particolari competenze o abilità in un determinato campo (per cui, ad esempio, si viene invitati per effettuare cicli di lezioni, o per un ciclo di conferenze), oppure per approfondire - grazie all'apporto di fondi provenienti dal paese ospitante - una qualche ricerca iniziata nel paese di provenienza. Il DS è stato invitato a Praga per una serie di lezioni agli studenti e dottorandi e per discutere le ricerche comuni in corso con il
Liver Lab diretto dal Prof. Libor Vitek.

Nell’immagine, l’attestato di professore ospite che è stato attribuito al Prof. Tiribelli con provvedimento del Rettore.

30-05-2018

Borsa di studio "Progetto Parkinson"

 

E' aperta la procedura di selezione per n.1 Posizione di Borsista
presso la Fondazione Italiana Fegato.

Il candidato/a verrà inserito/a un gruppo di lavoro interdisciplinare e multiculturale impegnato nel completamento di un progetto incentrato sullo studio dei meccanismi d’insorgenza del Parkinson, e del potenziale effetto protettivo di bassi livelli di bilirubina.

La Fondazione Italiana Fegato cerca un candidato/a, in possesso di una laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche (preferibile), Scienze Biologiche o Neuroscienze, con precedente esperienza laboratoristica, motivato da un forte interesse per la ricerca di base, capace di inserirsi in un gruppo preesistente e capace di lavorare in modo indipendente nell’esecuzione che nell’analisi degli esperimenti orientati allo studio di patologie neurologiche, sia in vitro che in vivo.

L'attività sarà svolta presso i laboratori della Fondazione Italiana Fegato Onlus (FIF), in Area Science Park Basovizza, Trieste. 
La borsa avrà una durata di 3 mesi, rinnovabili qualora esistessero i supporti finanziari e la validità scientifica dei risultati.

Scadenza presentazione domande: 15/06/2018

Tutti i requisiti per partecipare e i dettagli sul bando.
Per la presentazione delle domande e per ogni informazione scrivere a: direzionefif@fegato.it

08-05-2018

Protocollo di intesa FIF – DIBIMIS UniPA

E’ stato firmato di recente un protocollo di intesa tra la FIF e il Dipartimento Biomedico di Medicina Interna e Specialistica DIBIMIS dell’Università di Palermo.
L’accordo nasce dal comune interesse delle parti a realizzare iniziative integrate volte a:

1. promuovere e implementare la ricerca scientifica connessa ai settori di: epatologia, biologia molecolare, biostatistica, epidemiologia, genetica, immunologia, microbiologia, virologia e tutte le branche coinvolte nella ricerca epatologica traslazionale.

2. ottenere finanziamenti nazionali e internazionali per ricerche comuni

3. creare borse di studio per ricercatori clinici e di base, nazionali e internazionali

L’accordo ha durata di tre anni tacitamente rinnovabili, nei quali il DIBIMIS, attraverso il proprio know-how si impegna a sostenere le iniziative progettuali e di ricerca promosse dalla FIF.
La FIF si impegna a promuovere attività di ricerca clinica e basica fornendo opportunità di ricerca ed educazionali a personale interessato in questo ambito.

 

04-05-2018

Nuovo comitato editoriale di Annals of Hepatology

Il 2 maggio a Cuernavaca, Morelos, Mexico, si sono riuniti i 5 membri del nuovo comitato editoriale di Annals of Hepatology. Il nostro Direttore Scientifico è uno dei cinque editori di questa rivista. Il comitato si è dato una serie di compiti e date per dare al giornale una nuova era. Il comitato si ritroverà a fine novembre-inizi di dicembre per verificare ciò che è stato fatto e cosa fare in futuro. Buon lavoro.

03-05-2018

L'Universo è... Intervista a Claudio Tiribelli

La trasmissione "L'Universo è ... esplorazione"

è andata in onda il 29 aprile alle ore 20.00 su Tv Koper-Capodistria

in una puntata dedicata al tema: L'obesità: Cause, Conseguenze e Cure

con un'intervista al Prof. Claudio Tiribelli in particolare riguardo al problema dell'obesità infantile e alla ricerca

della FIF su questo argomento.

E’ possibile seguire l’intervista al Prof. Tiribelli dal filmato qui sotto:

02-05-2018

Bilateral Research Day Italy-Slovenia

Tutte le esperienze di successo presentate al Bilateral Research Day Italy-Slovenia (18 aprile 2018) sono state pubblicate dal Governo sloveno sul seguente sito:

http://www.mizs.gov.si/si/obzorje2020/informativni_dnevi_konference_in_drugi_dogodki/informativni_dnevi_konference_in_drugi_dogodki_2018/slovensko_italijanski_raziskovalni_dan/

con i ringraziamenti per aver partecipato alla seconda giornata dedicata alla ricerca bilaterale Italia – Slovenia

27-04-2018

FIF parte attiva nel primo hackathon #AttractYoung

Giovani e giovanissimi di 15 diverse nazionalità, appassionati di tecnologia e con una grande sensibilità verso le problematiche sociali e ambientali si sono incontrati il 19 e 20 aprile nel centro congressi di Area Science Park  al  primo hackathon #AttractYoung, una competizione umanamente e intellettualmente coinvolgente incentrata su temi rilevanti come energie alternative, accesso all’istruzione e alla cultura, rilevamento delle mine antiuomo, inclusione sociale, salute, sicurezza alimentare, mobilità sostenibile, acqua, rifiuti e altro ancora.

I partecipanti sono stati divisi in dieci gruppi con altrettanti differenti temi, su cui hanno sviluppato e perfezionato la propria ipotesi di progetto. I team sono stati valutati per concretezza e innovatività della proposta, capacità di colpire l’uditorio, insieme anche alla capacità di collaborare con gli altri team, di trasmettere positività e apertura verso gli altri. Queste in sintesi le idee in competizione:

1) Malala, tema: accesso alla cultura, disinformazione e fake news. Soluzione: sviluppo di un algoritmo che possa aiutare a valutare la veridicità dell’informazione e il suo grado di accuratezza, fornendo anche una misura dell’affidabilità della sorgente.

2) Smoothies, tema: ambiente, sicurezza, cibo. Soluzione: progettazione di un ecosistema di economia circolare per la produzione di cibo ed il packaging biodegradabile da vegetali.

3) CCD – Connecting Culture Delegates, tema: Integrazione culturale, bullismo. Soluzione: dispositivo che riesca a trasferire e mettere in comune le emozioni affinché chi bullizza comprenda come si sente il bullizzato.

4) DDT – Disease detector and treatment, tema: cura del cancro. Soluzione: sviluppare un detector per rivelare e curare il tumore ai polmoni che sia accessibile a tutti (anche i paesi del terzo mondo) perché a basso costo e di facile utilizzo.
Di questo gruppo ha fatto parte la ricercatrice FIF Rusdina Bte Ladju, impegnata nei nostri laboratori proprio nella ricerca sulla diagnosi precoce dell’epatocarcinoma HCC.


5) Sound check, tema: monitoraggio ambientale. Soluzione: detector da installare sui lampioni stradali per creare una mappa che mostra dove ci sono picchi di rumore in modo da intervenire per deviarli.

6) Leaf the lite, tema: energie alternative. Soluzione: raccolta di energia elettrica da piante acquatiche viventi. Forma di energia totalmente sostenibile.

7) The Silencers (VINCITORI), tema: energie alternative. Soluzione: sviluppo di pannelli che trasformano l’energia acustica in energia elettrica isolando dal rumore.

8) Miners, tema: mine antiuomo. Soluzione: sviluppo di un sistema di rilevamento delle mine antiuomo sia in città che in zone rurali. Il sistema si basa su fiori geneticamente modificati, api addestrate e droni.

9) Nova Mobilitas, tema: mobilità. Soluzione: modello che permette di connettere tra di loro tutti i sistemi di trasporto  privati e pubblici di una città per ottimizzare i flussi , ridurre i costi creando una base di dati su cui progettare smart cities.

10) Hydra, tema: inquinamento acqua. Soluzione: sviluppo di un drone autonomo subacqueo capace di rilevare la concentrazione di 3 gruppi di antibiotici di uso comune: penicillina, sulfamidina, tetracicline che provocano inquinamento dell’acqua e causano moria di pesci.

I vincitori sono stati premiati con una visita di 5 giorni al CERN di Ginevra e all’ESRF di Grenoble.

#AttractYoung è stato organizzato da Area Science Park, Elettra Sincrotrone Trieste, INFN Trieste – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, in collaborazione con l’iniziativa ATTRACT alla quale aderiscono alcune organizzazioni scientifiche leader in Europa: CERN (European Organization for Nuclear Research), l’European Southern Observatory (ESO), l’European Synchrotron Radiation Facility (ESRF) e l’European Molecular Biology Laboratory (EMBL)

#AttractYoung si inserisce tra le manifestazioni che celebrano Trieste Città Europea della Scienza 2020. Nel luglio dello scorso anno il capoluogo giuliano ha infatti ricevuto questo importante riconoscimento e, fin dal 2018, è previsto un programma di eventi e iniziative che culmineranno nel luglio del 2020 con l’organizzazione di ESOF – EuroScience Open Forum - cui la FIF partecipa come ente coordinatore per la sezione Scienze Mediche SCIMED.

 

19-04-2018

FIF al Research day Italia-Slovenia



Ieri mercoledì 18 aprile si è svolto a Lubiana l'incontro bilaterale sul ruolo della ricerca nella società nel contesto del Research day
Italia-Slovenia, la giornata della ricerca. Lo scopo dell'evento era quello di presentare i programmi strategici di ricerca e innovazione e identificare le sinergie sviluppate in diverse regioni italiane e slovene per affrontare le principali sfide sociali che i due paesi si trovano ad affrontare. Alla FIF è stato chiesto di riassumere i risultati della collaborazione in corso con il Dipartimento di Chirurgia dell'Università di Trieste e il Centro Medico Universitario di Lubiana nel campo dell'obesità patologica e delle sue complicanze. A causa dell'aumento esponenziale mondiale dell'obesità (Italia e Slovenia non fanno eccezione), abbiamo sottolineato la necessità di dedicare sforzi e fondi per lo studio dell'obesità e delle relative comorbilità in entrambi i paesi.
---------------------------------------
Yesterday April 18th, was held in Ljubljana the bilateral meeting on the role of research in the society in the context of the Research day Italy-Slovenia. The aim of the event was to present the strategic research and innovation agendas, and to identify synergies developed in different regions of Italy and Slovenia to tackle the major societal challenges facing the two countries. FIF was asked to summarize the results of the ongoing collaboration FIF has with the Surgical Department of the University of Trieste and the University Medical Center of Ljubljana in the field of morbid obesity and its complications. Due to the worldwide booming increase of obesity (Italy and Slovenia are not an exception), we stressed the need to dedicate efforts and funds for the study of obesity and its related co-morbidities in both countries.

Programma dell'evento e Presentazione FIF su obesità patologica:

12-04-2018

Intervista a RADAR - RadioRAI Fvg su ESOF2020



Il Prof. Claudio Tiribelli è stato ospite alla trasmissione in diretta presentata dalla giornalista Daniela Picoi in onda ogni martedì mattina alle ore 11.00.
Nella puntata di martedì 10 aprile si è parlato dell'evento ESOF2020 di cui la FIF si occuperà di coordinare la parte SCIMED - Science to Medicine, ma anche delle nuove sfide della medicina, del lavoro della Fondazione Fegato, della vocazione della città di Trieste a culla della Scienza.

Ascolta l'intervista:
 

05-04-2018

Protocollo di intesa FIF – DIMED UNIPd

E’ stato firmato di recente un protocollo di intesa tra la FIF e il Dipartimento di Medicina DIMED dell’Università di Padova, L’accordo, basato su una collaborazione che esiste già da tempo tra la FIF e alcuni docenti/ricercatori del DIMED  coinvolti nella ricerca scientifica sulle malattie del fegato e delle vie biliari, nasce dal comune interesse delle parti di regolare le modalità della cooperazione in atto nell’ambito della ricerca traslazionale epatologica e nei trapianti di organo.

In particolare, il protocollo è inteso a:

1. promuovere e implementare la ricerca scientifica connessa ai settori di: epatologia, biologia molecolare, biostatistica, epidemiologia, genetica, immunologia, microbiologia, virologia e tutte le branche coinvolte nella ricerca epatologica traslazionale.

2. ottenere finanziamenti nazionali e internazionali per ricerche comuni

3. creare borse di studio per ricercatori clinici e di base, nazionali e internazionali

4. cooperare attivamente nelle attività educazionali di giovani ricercatori

Tutte le attività saranno disciplinate da apposite convenzioni e/o accordi previo approvazione degli organi di volta in volta competenti.

L’accordo ha durata di cinque anni tacitamente rinnovabili, nei quali il DIMED, attraverso il proprio know-how si impegna a sostenere le iniziative progettuali e di ricerca promosse dalla FIF.