I frutti della cooperazione internazionale

Anche quest’anno la FIF raccoglie i frutti dell’impegno nella cooperazione internazionale con l’arrivo negli ultimi 3 mesi di quattro nuovi ricercatori che saranno impegnati nelle diverse linee di ricerca attive nei laboratori della Fondazione.

Ana Ruth De Silva Araujo è arrivata dal Brasile nel luglio 2017 con una borsa PostDoc di 18 mesi del CAPES  (Coordenação de Aperfeiçoamento de Pessoal de Nível Superior), ossia l'agenzia federale brasiliana per la promozione e la valutazione dell'istruzione accademica.

Segue la linea di ricerca FIF su steatosi e obesità.

 

 

A settembre la FIF ha dato il benvenuto a Vo Van Thanh Niem, arrivato dall'Università di Ho-Chi-Min nel Vietnam, per la realizzazione del progetto di  ricerca “Translational research on Hepatocellular Carcinoma in Vietnam” nell'ambito del Progetto Internazionale con il Vietnam finanziato dalla Regione FVG (DGR 2559 dd. 22.12.2015).

 

 

Vincitore di una Borsa EASL (European Association for the Study of the Liver) dal Vietnam arriva anche Minh Hoang.

Segue la linea genica della FIF nello studio dell’epatocarcinoma con un progetto dal titolo “The role of miRNA in the development of HCC”

 

Peter Andrew Reyes è l’ultimo arrivo per il 2017 nell’ambito della cooperazione internazionale, e si occuperà di ricerca nella genesi dell’epatocarcinoma.

La borsa di studio HSP-PCHRD conferitagli vede la collaborazione tra HSP ( Hepatology Society of Philippines) – PCHRD (Philippine Council for Health Research and Development) e Fondazione Italiana Fegato. Questa borsa è il primo frutto  del Memorandum of Understanding siglato tra la Fondazione e il Governo del Paese asiatico all’inizio del 2016.

Torna indietro